• Il metodo di allenamento più efficace per dimagrire

    Personal Training • 04 Mag 2019

    Perdere peso è un’esigenza  che riguarda molte persone in giovane età e in età adulta.

    Per molti anni l’opinione comune era quella di svolgere attività a bassa intensità – come ad esempio camminare – per poter bruciare i grassi. Questo metodo però si è sempre rivelato scorretto, perché il grasso in questo caso viene intaccato solo durante lo sforzo fisico, mantenendosi inalterato durante la fase di riposo/non allenamento .

    Obiettivo di un allenamento per dimagrire

    L’obiettivo dell’allenamento deve essere quello di aumentare il consumo di energia a riposo per poter lavorare sul dimagrimento durante tutta la giornata e non solo nell’ora in cui ci alleniamo.

    Sarà quindi utile costruire le sessioni di allenamento in modo tale da inserire esercizi che aumentino la massa muscolare e che alzino il livello cardiocircolatorio utilizzando esercitazioni ad alta intensità e compiendo movimenti rapidi o con sovraccarichi per poche decine di secondi; questo ci permette nel giro di poche settimane di aumentare quello che viene definito metabolismo basale.

    Con l’aumento del metabolismo basale infatti,  si riuscirà ad ottenere un maggiore consumo di grassi anche quando si svolgono attività a bassa intensità – sonno incluso – fino a includere tutta la giornata lavorativa nel caso in cui si facesse un lavoro  sedentario.

    Da dove iniziare

    Per una persona che non ha mai fatto attività fisica è indispensabile partire in maniera moderata, magari inserendo esercitazioni a basso impatto sia muscolare che cardiaco, in modo da fare adattare tutte le strutture del corpo ed evitare infortuni.

    Ad esempio si potrebbero alternare 3 minuti di camminata a:

    • 10 squat a corpo libero
    • 10 piegamenti delle braccia con le mani in appoggio su una ringhiera, una panchina o un muro
    • 10 passi lunghi (semi affondi)

    da eseguire 3 volte con 1 minuto di cammino come recupero

    Una volta passato questo periodo, che può durare qualche 6-8 settimane, è però necessario aumentare il carico di allenamento per poter raggiungere l’obiettivo sperato (definito in fase preliminare e adattato alle caratteristiche fisiche di ciascuno) e fare sì che i risultati siano duraturi nel tempo.

    Quante volte allenarsi

    I maggiori risultati si ottengono allenandosi almeno 3 volte a settimana con esercizi di costruzione muscolare o ad alta intensità per 30 – 40 minuti (ad esempio alternando una corsa a buon ritmo a dei balzi sul posto, sprint, utilizzo di pesi,…), lasciando almeno 48 ore di recupero tra una seduta intensa e l’altra; nel caso ci fosse la possibilità di allenarsi tutti i giorni sarà importante alternare l’intensità delle sedute.

    Una settimana di allenamento tipo può essere:

    • Lunedì: 30 minuti allenamento ad alta intensità
    • Martedì: 15 minuti di stretching 20 minuti di camminata veloce
    • Mercoledì: 40 minuti di allenamento ad alta intensità
    • Giovedì: 15 minuti di stretching e bicicletta
    • Venerdì: 30 minuti allenamento ad alta intensità

    NOTA BENE: Per quanto questa  metodologia di lavoro sia estremamente sicura, non è consigliabile a persone che hanno patologie cardiache o ormonali se non dopo consulto medico. Per questo è importante che, se questo è il vostro caso, lo facciate presente quando decidete di dedicarvi a sessioni di allenamento con Personal Trainer specializzato.


    Se vuoi rimetterti in forma puoi iscriverti a “in forma in 6 settimane”, un programma gratuito di allenamento che ti arriva via mail ogni lunedì per 6 settimane.

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Lasciami il tuo indirizzo email e riceverai gratuitamente il mio programma di allenamento “In forma in 6 settimane“: una mail alla settimana con esercizi e video per allenarti giorno per giorno in modo progressivo e abituarti ad inserire l’attività fisica nel tuo stile di vita.